La Sala d’Armi nella Grande Sala del Castello Residenziale

ffc09ff2cfIl 19 febbraio 2013 nella Grande Sala del castello residenziale di Dresda verrà inaugurata la nuova Sala delle Armi (dt. Rüstkammer) delle Collezioni d’Arte Statali di Dresda (SKD). La Sala delle Armi, fino allo scorso anno allestita all’interno della Galleria di Semper nel complesso museale dello Zwinger, si troverà d’ora in poi nella Grande Sala del castello che per secoli ha ospitato i regnanti sassoni del casato Wettin.

La Grande Sala, lunga 57 metri e ampia 13 metri, con una volta alta ben 5 metri, non solo permetterà di presentare ai visitatori un totale di ca. 600 oggetti, tra cui armi da parata, armature, scudi, spade, sciabole, fucili ed elmi dal 1500 fino al 1655. Le dimensioni dell’ambiente recentemente restaurato permette anche di creare rivisitazioni storiche in cui esporre appropriatamente gli oggetti.

La Grande Sala del castello residenziale di Dresda assunse le dimensioni attuali tra il 1548 e il 1553. Durante l’Età Augustea questo ambiente fu sede di feste di corte e balli in maschera, tra cui nel 1719 le nozze di Augusto III (1696-1763) con Maria Giuseppina d’Austria.
La ricostruzione attuale della Grande Sala, commissionata all’architetto Peter Kulka, apre ai visitatori quindi una nuova area dedicata alle collezione di armi all’interno del Castello Residenziale, ampliando considerevolmente quella già presente dal marzo 2010 nella Camera Turca (Türckische Cammer). Gli oggetti in esposizione, tra cui doni, armature difensive, oggetti commemorativi e pezzi unici da collezione appartenenti alla dinastia sassone Wettin, rendono la Sala d’Armi di Dresda una tra le tre collezioni d’armi indiscutibilmente di maggiore spessore in Europa, da annoverarsi insieme a Vienna e Madrid.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la pagina dedicata sul sito delle Collezioni Statali d’Arte di Dresda: Armeria delle Collezioni di Stato Sassoni di Dresda

Informazioni generali in lingua italiana sull’offerta museale completa sono invece consultabili alla pagina: http://www.skd.museum/languages/it. Lasciatevi stupire…

(Autore: Elisa Molinari)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...