Marzo, mese delle donne (3)

csm_Sidonie_albrechtsburg_99f11615f7_logo-watermark-schloesserland_dbd10c6843

3° tappa: il nostro viaggio prosegue e ci porta al Castello-Maniero Albrechtsburg Meissen. Il complesso, veramente un capolavoro, un tempo fu la residenza di Sidonia di Boemia, che qui visse ben 10 anni senza il marito, conducendo una vita in autonomia.

Dopo la divisione della Sassonia nel 1485 e lo sviluppo della residenza dei Wettin a Dresda, questo grandioso primo grande castello in Germania era rimasto vuoto. Solo un’unica persona risiederà per un periodo veramente lungo al castello: Sidonia di Boemia. Sidonia, chiamata anche Zdeňka o Zedena, era figlia del Re Boemo. Nel 1459, all’età di soli 10 anni era stata data in sposa al Duca Albrecht.

Sidonia – la Duchessa indipendente

IMG_2641

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)
Annunci

Marzo, mese delle donne (2)

csm_285x182_Elisabeth_Rochlitz_2ba2a9e2112° tappa: Il Castello Rochlitz nella valle del fiume Mulde è la seconda stazione del nostro viaggio sulle orme delle “Donne forti”.
Qui visse un tempo Elisabetta di Rochlitz, una delle più influenti principesse all’epoca della Riforma. Avete voglia di saperne di più? il miniclip dedicato al Castello Rochlitz invita alla visita.

La Duchessa della Riforma

schloss-rochlitz102_v-variantBig1xN_zc-b57f8314

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

Marzo, mese delle donne (1)

In onore delle donne, Castelli e Giardini in Sassonia presentano un interessante itinerario in 5 tappe sulle orme delle donne forti in Sassonia.

csm_Barockschloss-Delitzsch-05_a537587fe81° tappa: Il  Castello Barocco Delitzsch è la prima stazione del nostro itinerario sulle orme delle “Donne forti”. Qui visse Henriette Charlotte von Nassau-Idstein, consorte del Duca Moritz-Wilhelm von Sachsen-Merseburg.
La mostra al castello illustra la sua vita movimentata, a suo tempo non del tutto libera da scandali. Lasciatevi sorprendere!

La Duchessa infelice

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

Marzo – mese delle donne (5)

In onore delle donne, Castelli e Giardini in Sassonia presentano un interessante itinerario in 5 tappe sulle orme delle donne forti in Sassonia.

5° e ultima tappa: Burg Stolpen, rocca d’altura nella Svizzera Sassone. Qui fu prigioniera per ben 49 anni la famosa favorita di Augusto il Forte, la Contessa Cosel.

Burg StolpenAnna Constantia, Reichsgräfin von Cosel, favorita di Augusto il Forte, Re di Polonia e Principe Elettore di Sassonia, si era ripetutamente intromessa nella politica e negli affari di Stato. Inoltre mette il Principe e Re alle strette con una segreta “promessa di matrimonio”.
Morirà a tolpen all’età di quasi 85 anni nel 1765, superando di ben 32 anni il suo Principe-amante. La sua tomba è ancora oggi visibile al Castello Burg Stolpen. In una mostra permanente allestita al castello è possibile scoprire dettagli e miti della sua vita, ma anche numerosi altri aspetti interessanti della storia del castello Burg Stolpen.

La favorita del Re – la Contessa Cosel

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

 

Alla scoperta del Museo di Igiene Tedesco a Dresda

La città di Dresda è rinomata nel mondo per la sua ricca offerta culturale e museale. A contraddistinguere l’offerta museale della capitale sassone non sono solamente, tuttavia, splendide pinacoteche e collezioni a sfondo storico-artistico, ma anche collezioni di notevole interesse scientifico.

20111201_DHMDA Dresda si trova ad esempio il Museo di Igiene Tedesco (ted. Deutsche Hygiene Museum), fondato nel 1912 in seguito alla I. Esposizione Internazionale di Igiene per volontà del grande farmacista e imprenditore Karl August Lingner.
In seguito alla II. Esposizione Internazionale di Igiene (1930) la collezione venne poi inserita nell’attuale edificio, nei pressi del Grande Giardino.

Continua a leggere

“Gläserne Manufaktur” di Dresda, elogio alla perfezione

VW-Manifattura TrasparenteA dominare la Strassburger Platz di Dresda è dal 2001 il complesso della “Gläserne Manufaktur”, la cosiddetta Manifattura Trasparente realizzata dalla casa automobilistica Volkswagen.
Qui viene prodotta, ovvero manualmente assemblata, l’automobile di lusso VW Phaeton, il cui nome ispira al figlio della divinità greca Helios. Il modello Phaeton viene prodotto su misura per soddisfare i desideri di ogni cliente, prestandosi anche a splendida macchina di rappresentanza.

Continua a leggere