La Duchessa della Riforma

csm_285x182_Elisabeth_Rochlitz_2ba2a9e211Elisabetta di Rochlitz (1502 – 1557)  è considerata una delle principesse più importanti all’epoca della Riforma Protestante. Figlia di langravi dell’Assia, giunse in Sassonia nel 1517, come nuora del grande oppositore di Lutero, il Duca Giorgio il Barbuto. Alla corte di Dresda la giovane duchessa ereditaria piena di vita si trovò soggetta ad ostilità, soprattutto quando dopo il 1526 si rivolge sempre di più agli insegnamenti di Lutero.
In seguito all’improvvisa morte del marito, il duca ereditario Giovanni, che la lascia senza figli, Elisabetta, riesce nonostante tutto ad aggiudicarsi la sua eredità, i feudi di Rochlitz e Kriebstein. Qui l’energica duchessa vedova fa introdurre immediatamente la Riforma contro il volere del suocero, il Duca Giorgio. Elisabetta lascierà il Castello Rochlitz nel 1547 dopo 10 anni, quando Rochlitz si trova al centro delle battaglie della Guerra di Schmalkalden. Fino alla sua morte nel 1557 non metterà più piede a Rochlitz.