Mendelssohn Festtage a Lipsia, dal 15 al 25 settembre 2016 — Sassonia Turismo Blog

Auf dem Gipfel des Ruhmes, ovvero Al vertice della fama. È il motto del festival Mendelssohn Festage che si svolgerà a Lipsia dal 15 al 25 settembre 2016 dedicato a Felix Mendelssohn. Il musicista, nato ad Amburgo e cresciuto a Berlino, visse negli ultimi anni a Lipsia, dove morì all’età di 38 anni il 4 novembre 1847.Il…

über Mendelssohn Festtage a Lipsia, dal 15 al 25 settembre 2016 — Sassonia Turismo Blog

La città si festeggia con CANALETTO

2015-08-16_22-01-56

Fuochi d’artificio @Michael Schmidt

810 anni e non li dimostra! Dal 19 al 21 agosto Dresda festeggia il suo compleanno e lo fa con tanto di musica, feste per tutti i gusti e tutte le età, grande atmosfera, eventi, concerti, bontà da gustare, mercatini e bancarelle, variopinta, con allegria, fuochi d’artificio, parata storica e parata sul fiume, sport e divertimenti.

Patrono per questo straordinario weekend è “Bernardo Beloto deto Canaleto” come lui stesso soleva firmarsi nelle sue famose Vedute di Dresda. Sí, proprio lui, il famoso Bernardo Bellotto detto Canaletto, nipote di Antonio Canal, che nel 1747 giunse a Dresda come pittore alla corte di Augusto III e qui visse ben 11 anni, dipingendo, “fotografando” nei suoi dipinti la splendida città di Dresda e i suoi dintorni sulle rive del fiume Elba, e mettendo su famiglia. Ed è proprio una delle sue inquadrature più famose, la “Veduta di Dresda dalla riva destra dell’Elba”, da molti semplicemente definita come la “veduta del Canaletto” con il prospetto  di palazzi e chiese di Dresda  riflessi nell’Elba, apparentemente allineati sul ponte di Augusto e sulle mura rinascimentali della città.

Veduta Canaletto al tramonto

Veduta del Canaletto @Corinna Fiedler Vascotti 

Giunta ormai alla sua 18° edizione, la festa è pronta per accogliere  ben oltre mezzo milione di visitatori. Propone più di 20 siti e 9 palcoscenici, tra relax, diveritmenti, allegria, da un lato e dall’altro del fiume e distribuiti in tutta l’area del centro città.

È festa dovunque! Ce n’è per ogni età e per tutti i gusti, per famiglie e bambini, per amanti del folk e delle atmosfere medievali, mercati e bancarelle, concerti di musica leggera, rock e pop, musica classica, attività sportive e outdoor, spettacoli di danza e teatro, pittoresca parata storica, quest’anno in occasione del giubileo 800 anni Kreuzchor.

dresdner-stadtfest-2011-34

Festa di Dresda

Senza dimenticare la tradizionale parata dei battelli storici sull’Elba (quest’anno c’è sufficiente acqua sotto la chiglia!) e le macchine a vapore sul lungofiume per la Festa dei piroscafi.
A coronare il tutto naturalmente gli spettacolari fuochi d’artificio che illuminano la notte concludendo la festa domenica alle 22:00!

Da non perdere:

  • Piazza del Teatro, sabato 19 agosto alle ore 19:00, concerto di apertura della festa open air con il Kreuzchor (coro della croce) davanti alla Semperoper, per inaugurare e celebrare gli 800 anni del lo storico coro di voci bianche;
  • Parata storica “Kreuzgang”, domenica 21 agosto  da Piazza del Teatro fino a Piazza del Mercato Vecchio passando per Postplatz, in occasione del giubileo 800 Kreuzchor e Chiesa Kreuzkirche (Chiesa della Croce);
  • “Dresden Entencup” ovvero la gara delle anatre di Dresda sul fiume Elba, promosso dai Lions Club di Dresda, domenica 21 agosto alle ore 15.15 appuntamento per tutti e in particolare per bambini e famiglie;
    • Spettacolari fuochi d’artificio, conclusione della festa, domenica 21 agosto alle ore 22:00.

      Volete vedere di più? Andate direttamente sul sito della festa http://www.dresdner-stadtfest.com
      oppure su Facebook https://www.facebook.com/DresdnerStadtfest/

Il sentiero dei pittori

Alla scoperta del “Sentiero dei pittori” (Malerweg) nella Svizzera Sassone, un suggestivo percorso che fin dai primi del XIX secolo ha attratto famosi pittori, disegnatori e i loro allievi studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Dresda, tra cui Caspar David Friedrich, Anton Graff, Adrian Ludwig Richter e numerosi altri.

Seguite il link e lasciatevi trasportare dalle immagini:

Il sentiero dei pittori nella Svizzera Sassone

cropped-sc3a4chsische-schweiz-13.jpg

Marzo, mese delle donne (4)

csm_Koenigin_Amalie_Auguste_01_d49674a6e1_logo-watermark-schloesserland_c617d3d69fTappa 4: eccoci dunque al Castello Weesenstein, castello preferito di Re Giovanni I di Sassonia e della Regina Amalia Augusta (1801-1877). Dal loro felice e armonioso matrimonio durato ben 50 anni nacquero ben nove figli!

Al Castello Weesenstein, una perla architettonica cresciuta strato dopo strato attraverso i secoli, è possibile visitare l’appartamento della famiglia ancora con gli arredi originali.

Regina Amalia Augusta di Sassonia

csm_Weesenstein-Schloss-Burg-01_b2536b47e1_logo-watermark-schloesserland_46d726d0d7

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

 

 

Marzo, mese delle donne (3)

csm_Sidonie_albrechtsburg_99f11615f7_logo-watermark-schloesserland_dbd10c6843

3° tappa: il nostro viaggio prosegue e ci porta al Castello-Maniero Albrechtsburg Meissen. Il complesso, veramente un capolavoro, un tempo fu la residenza di Sidonia di Boemia, che qui visse ben 10 anni senza il marito, conducendo una vita in autonomia.

Dopo la divisione della Sassonia nel 1485 e lo sviluppo della residenza dei Wettin a Dresda, questo grandioso primo grande castello in Germania era rimasto vuoto. Solo un’unica persona risiederà per un periodo veramente lungo al castello: Sidonia di Boemia. Sidonia, chiamata anche Zdeňka o Zedena, era figlia del Re Boemo. Nel 1459, all’età di soli 10 anni era stata data in sposa al Duca Albrecht.

Sidonia – la Duchessa indipendente

IMG_2641

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

Marzo, mese delle donne

Wort-Bildmarke-SchloesserlandIn onore delle donne, Castelli e Giardini in Sassonia presentano un interessante itinerario in 5 tappe sulle orme delle donne forti in Sassonia.

 

1° tappa: La Duchessa Henriette Charlotte e il Castello Barocco Delitzsch

2° tappa: Elisabetta di Rochlitz e il Castello di Rochlitz

3° tappa: Sidonia di Boemia e il Castello-Maniero di Albrechtsburg a Meissen

4° tappa: Regina Amalia Augusta e il Castello Weesenstein

5° tappa: La favorita del Re, Contessa Cosel e Burg Stolpen

csm_285x182_Elisabeth_Rochlitz_2ba2a9e211    csm_Henriette_bildrechtegekaert_Delitzsch_k_8e925b00c6_logo-watermark-schloesserland_336b5f68cd  Cosel_Coselpalais-schnitt

Marzo – mese delle donne (5)

In onore delle donne, Castelli e Giardini in Sassonia presentano un interessante itinerario in 5 tappe sulle orme delle donne forti in Sassonia.

5° e ultima tappa: Burg Stolpen, rocca d’altura nella Svizzera Sassone. Qui fu prigioniera per ben 49 anni la famosa favorita di Augusto il Forte, la Contessa Cosel.

Burg StolpenAnna Constantia, Reichsgräfin von Cosel, favorita di Augusto il Forte, Re di Polonia e Principe Elettore di Sassonia, si era ripetutamente intromessa nella politica e negli affari di Stato. Inoltre mette il Principe e Re alle strette con una segreta “promessa di matrimonio”.
Morirà a tolpen all’età di quasi 85 anni nel 1765, superando di ben 32 anni il suo Principe-amante. La sua tomba è ancora oggi visibile al Castello Burg Stolpen. In una mostra permanente allestita al castello è possibile scoprire dettagli e miti della sua vita, ma anche numerosi altri aspetti interessanti della storia del castello Burg Stolpen.

La favorita del Re – la Contessa Cosel

(Fonte testi e foto: http://www.schloesserland-sachsen.de)

 

Sassonia

“Il più bel paese del mondo: un palmo di terra è invero la Sassonia, ma la meglio coltivata che uno possa vedere”

Conte Francesco Algarotti, in Saggio di lettere sopra la Russia,1760.

Questo slideshow richiede JavaScript.